Proprio come ridurre la fame

Rate this post

Proprio come ridurre la fameLa motivazione è il primo passo verso il successo. La seconda azione è info. Una pancia vacante che riusciamo a trascurare per un po’, considerando progressivamente il cibo sempre più tipicamente, fino ad arrivare a uno stato tale da consumare tutto ciò che abbiamo a portata di mano. Che cosa avviene tra il cervello così come lo stomaco in questo momento di voglie?

La pancia invia un segnale alla mente che è vacante. La mente può trascurare questo fatto per qualche tempo, ma i segnali dalla pancia stanno aumentando. Il corpo sa costantemente quando è il momento di consumare. Con il metodo del normale tempo del piatto, il corpo inizia a produrre l’ormone grelina. Più ormone elimina il corpo, migliori sono le voglie. Gli individui particolarmente sovrappeso hanno un problema con l’escrezione di grelina, a causa del fatto che ne creano numerose volte di più durante il giorno. Con un bicchiere d’acqua, puoi silenziare la pancia per un po’. Affinché la fame sia totalmente soddisfatta e per un periodo di tempo più lungo, il cibo dovrebbe davvero assaggiarci e anche apparire attraente anche per gli occhi.

Riempire la panica

Con il cibo, la pancia inizia ad estendersi, offrendo alla mente un segnale che le voglie si placano lentamente. Proprio qui arriva il primo numero. Prima che il segnale raggiunga il cervello, consumiamo più del necessario per soddisfare le voglie. Con il fast food, la mente non ha il tempo di rispondere, così come hai già zuppa, piatto principale e trattare in te. Se mangi in più gradualmente, la saturazione arriva molto più velocemente con meno cibo. Non hai tempo per un piatto lento? Non disturbarti. Bere 10 minuti prima di consumare un bicchiere d’acqua. L’acqua allungherà la pancia e si prenderà cura di inviare un segnale al cervello.

Riempire la panicaQuando mangiamo davvero? La pancia segnala al cervello che il suo requisito di consumare è gradualmente soddisfatto, ma proprio quando il mediatore nervoso colecistochina (CCK) dice assolutamente al cervello: “esci, smetti di consumare!”La colecistochina crea il duodeno e il piccolo tratto intestinale. Più velocemente viene creato, tanto meno consumiamo. In primo luogo assorbire, dopo di che mangiare in aggiunta. Non è solo CCK che indica alla mente che siamo pieni. Due peptidi, PYY e anche 1-GLP1, sollecitano la pancia a smettere di prendere più cibo finché non digerisce tutto ciò che rimane nel sistema digestivo. Grazie a questo, poche ore dopo aver mangiato, non sperimentiamo voglie.

La giusta struttura del regime di dieta

La produzione di colecistochina e peptidi è promossa dal cibo ideale a base di proteine, grassi sani ed equilibrati e fibre. Al contrario, il cibo con un alto contenuto di carboidrati promuove la produzione di insulina. Un maggior grado di insulina suggerisce un inizio molto più veloce delle voglie. Se non rinnovi tutti i nutrienti che il corpo richiede per il corretto funzionamento, avrai ancora un desiderio di qualcosa. Il corpo capisce cosa richiede e lo chiede. Se la necessità non è soddisfatta, richiederà sicuramente sempre più rapidamente, quindi piuttosto che 1 dado di cioccolato mangerai sicuramente l’intero tavolo. Indice glicemico del cibo. Gli alimenti con IG alto (sopra 75) aumenteranno bruscamente i livelli di zucchero nel sangue.

La giusta struttura del regime di dieta Il pancreas inizia a generare una grande quantità di proinsulin, per assicurarsi che il grado di zucchero ritorna rapidamente al normale, e si sarà certamente morire di fame ancora una volta dopo 2 ore. Gli alimenti con un IG ridotto (elencati di seguito 55) sarà certamente riempire troppo più veloce e più a lungo. Tempo sufficiente per consumare. Vuoi mangiare di meno? Mangia lentamente. E ‘ essenziale non solo quello che si consuma, ma anche ciò che tasso. Un bicchiere d’acqua prima di consumare. Circa 10 minuti prima di consumare, bere un bicchiere d’acqua. Prima di iniziare a consumare, la mente ottiene un segnale per quanto riguarda il riempimento dentale della pancia.

Lascia un commento